All’esame di teoria per la patente di guida con il “suggeritore”. Denunciato a Modena

Nella giornata di ieri, personale della Sezione Polizia Stradale di Modena ha denunciato in stato di libertà un cittadino indiano di 21 anni, S.J., residente in provincia di Mantova il quale, attraverso l’utilizzo di strumentazioni elettroniche occultate sulla propria persona, ha indotto in errore funzionari della Motorizzazione di Modena al fine di ottenere, con esito positivo, il superamento  degli esami di teoria a quiz per il conseguimento della patente di guida italiana e quindi il rilascio dell’autorizzazione per esercitarsi “foglio rosa”.

Nel corso di un servizio mirato di appostamento, durante la prima sessione d’esami a quiz gli agenti, unitamente al funzionario della Motorizzazione preposto agli esami, si sono insospettiti dall’atteggiamento alquanto nervoso tenuto da un cittadino indiano che stava sostenendo la prova con l’ausilio del supporto audio (cuffie).

L’uomo celava all’interno dell’orecchio sinistro, occultato dai capelli, un minuscolo auricolare, attaccato con nastro adesivo nero alla cute, collegato tramite dispositivo bluetooth ad un telefono cellulare in funzione nascosto all’interno della biancheria intima.

Sulla persona è stato rinvenuto anche un secondo telefono cellulare con il quale S.J. aveva mantenuto i contatti con la persona che fungeva da “suggeritore” alle domande d’esame.

Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro ed il cittadino indiano denunciato all’Autorità Giudiziaria per falsità ideologica.