» Lavoro - Regione

L’assessore Patrizio Bianchi ha incontrato in Regione una delegazione del Camerun: al centro del dialogo la formazione professionale

Rafforzare la collaborazione con la Repubblica del Camerun sul tema della formazione professionale e nell’ambito universitario, per favorire percorsi di studio qualificanti per gli studenti sia nello stato africano che in Italia, anche con la finalità di agevolarne gli sbocchi occupazionali nel Paese di origine.
Sono i temi di cui si è parlato in Regione, durante l’incontro tra l’assessore all’Università, Ricerca e Lavoro, Patrizio Bianchi, e una delegazione del Camerun, formata dal professor Jean Nkuete, segretario generale del partito di governo RDPC (Rassemblement Democratique du peuple Camerounais) e già vice primo ministro, dal parlamentare Bernard Youwo, presidente della Commissione produzione e scambi all’Assemblea Nazionale del Camerun, Arnold Gabriel Ngouana e André Tagnintchidzem della Yaounde Higher School of Economics and Management.
La Regione ha espresso la propria disponibilità a supportare la realizzazione in Camerun di un’esperienza analoga al sistema degli Istituti tecnici superiori (ITS) e dell’Agenzia regionale per il Diritto allo studio ER.GO.
L’iniziativa dell’Emilia-Romagna potrebbe rientrare nell’ambito di una progettualità di cooperazione internazionale, da finanziare con fondi europei, considerato il forte impegno dell’Europa nei confronti dell’Africa. Ad inizio maggio, infatti, è stata adottata una Comunicazione congiunta di Commissione europea ed Alto rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza comune per un rinnovato impulso al partenariato Africa-Ue. La proposta definisce obiettivi per la costruzione di un’alleanza con l’Africa che consenta di far fronte a una serie di sfide globali e regionali comuni, tra cui un più forte impegno reciproco e una più intensa cooperazione a livello bilaterale e internazionale in materia di sicurezza e di lotta contro le minacce transnazionali; un ulteriore obiettivo riguarda lo sviluppo economico sostenibile e inclusivo, anche per creare i posti di lavoro di cui ha bisogno il continente africano.
Sono molte le collaborazioni già in atto tra l’Emilia-Romagna e il Camerun, come ad esempio quella dell’Ateneo di Modena e Reggio Emilia che ha avviato negli anni scorsi quattro accordi bilaterali con le Università del Paese africano. Gli studenti camerunensi negli Atenei dell’Emilia-Romagna costituiscono la comunità straniera più nutrita.





Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2017 · RSS PAGINA DI CARPI · RSS ·
• 11 query in 0,216 secondi •