» Ambiente - Regione

Ambiente, Emilia-Romagna leader nelle certificazioni green

Le imprese e il mondo produttivo dell’Emilia-Romagna sono in prima linea nella certificazione della qualità ambientale per uno sviluppo sempre più sostenibile. Secondo i dati che emergono dal Rapporto 2018 su ‘La diffusione degli strumenti volontari per la gestione della sostenibilità in Emilia-Romagna’, curato da Ervet, la regione, con più di 4 mila certificazioni per la sostenibilità dei processi e dei prodotti, continua a mantenere la leadership nel panorama nazionale. È seconda in Italia per il numero di certificazioni Emas e terza per le Iso 14001 (marchi che attestano la qualità dei processi produttivi) ed è la prima regione a livello internazionale per la diffusione di Epd (certificazione sui prodotti e servizi) nel settore agroalimentare e per l’Ecolabel europeo (per la qualità ecologica) nel settore ceramico.

“I dati sulla diffusione delle certificazioni volontarie e delle dichiarazioni ambientali di prodotto rappresentano importanti indicatori del livello di qualità raggiunto dal nostro sistema economico produttivo, sempre più orientato verso la green economy e la sostenibilità- sottolinea l’assessore regionale all’Ambiente, Paola Gazzolo-. La sfida della competitività nel mercato a cui è sottoposto il sistema industriale trova in questi strumenti un percorso appropriato per migliorare le performance ambientali ed economiche e valorizzare le scelte di eco innovazione. Come Regione abbiamo il dovere di supportare questo percorso di crescita a basso impatto ambientale, efficace nel lungo periodo. Lo stiamo facendo partendo dalla legge sull’economia circolare e dal Piano d’azione per il green public procurement”.

Le certificazioni di qualità di prodotti e servizi

L’Emilia-Romagna si conferma leader su scala nazionale per le dichiarazioni ambientali di prodotto (Epd), salite nell’ultimo anno dell’11%. Si tratta di un marchio che attesta la qualità, la sicurezza e l’affidabilità di prodotti e servizi. In tutto il Paese si contano 288 Epd e il 44% è emiliano-romagnolo (con 126 prodotti o servizi certificati).

Settore trainante in Emilia-Romagna è l’agroalimentare con 112 prodotti che se ne possono fregiare, la quasi totalità dei 135 su scala nazionale.

Le certificazioni ambientali sui processi produttivi

Nel campo delle certificazioni ambientali sugli standard per la qualità, l’ambiente e la sicurezza, l’Emilia-Romagna si colloca seconda in tutto il paese per l’Emas con 142 imprese registrate (il 14% del totale nazionale) e terza per Iso 14001 con 1.924 registrazioni (10%).

Netta crescita anche per le certificazioni energetiche (+26%) e per quelle sulla tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (+21%) e sulla responsabilità sociale delle imprese (+7%).

Per quanto riguarda i settori produttivi interessati, in testa alla classifica ci sono il comparto metalmeccanico con 5.002 siti certificati; le costruzioni (3.131) che sono il settore cresciuto di più nell’ultimo anno con un +9%, e il commercio all’ingrosso (2.329). Buono anche l’incremento registrato dall’industria alimentare (+8%).

Il rapporto è pubblicato online sul portale regionale Ambiente all’indirizzo http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/sviluppo-sostenibile/newsletter/archivio-newsletter/newsletter-2018





Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2018 · RSS PAGINA DI CARPI · RSS ·
• 16 query in 0,771 secondi •